Fatti e Mestieri

Appennino Bike Tour da Savona a Palermo: tremila km, trecento Comuni e 44 tappe

Quinta edizione dell’Appennino Bike Tour, la campagna sulla ciclovia di tremila chilometri dalla Liguria alla Sicilia:  300 Comuni, 44 tappe e 56 fra parchi e aree protette. Insomma, viva il cicloturismo che si fa sempre più dolce. Organizzata da Legambiente e Vivi Appennino con Misura, la pedalata tra le più lunghe d’Italia ha l’obiettivo di realizzare e attrezzare un percorso ciclabile per promuovere le aree interne e i piccoli borghi italiani attraverso una forma di turismo sostenibile che coniughi mobilità, sport e scoperta del territorio.

È stato Omar Di Felice, ultracyclist che ha da poco concluso il giro dell’artico in bici e ha appena vinto la Transatlantica in Irlanda, ad aprire la conferenza stampa che si è tenuta al Museo del vetro.

«La Ciclovia dell’Appennino è un esempio tangibile di buona collaborazione fra volontariato, imprenditoria privata e pubblica amministrazionedichiara Sebastiano Venneri, portavoce nazionale Legambiente -. In questi anni abbiamo lavorato con i Comuni interessati e con il Ministero per disegnare un percorso meraviglioso che tocca luoghi preziosi e fragili. Grazie al contributo di Misura, il nostro partner commerciale, siamo riusciti ad attrezzarla facendone un prodotto turistico unico per il nostro Paese e dando una risposta efficace alla domanda di cicloturismo esplosa proprio in questi anni. Ci auguriamo che il modello messo a punto con Appennino Bike Tour possa essere replicato da altri soggetti per moltiplicare le occasioni di vacanze in bicicletta e le opportunità di crescita dei territori».

App, guida cartacea e bici rigenerate

Durante l’incontro è stata presentata la CicloAPPennino, l’app realizzata da Misura, che darà informazioni sempre aggiornate sull’itinerario della ciclovia e scaricabile gratuitamente, sia negli store Apple e Google Play, sia inquadrando il QRcode riportato nei nuovi pannelli collocati presso le postazioni ciclo-officina Misura, in ciascuno dei 44 comuni tappa

È stata inoltre presentata la guida cartacea“Appennino Bike Tour”, che racconta la ciclovia tappa per tappa, edita da Mondadori e curata da Sebastiano Venneri con la prefazione di Francesco Guccini, il cantautore e poeta che ha scelto da tempo l’Appennino tosco emiliano come sua residenza preferita.

Le biciclette in forza allo staff di Legambiente e Vivi Appennino sono state rigenerate grazie al lavoro dei ragazzi della cooperativa CSAPSA di Bologna, una struttura che ha l’obiettivo di formare e inserire nel mondo del lavoro soggetti vulnerabili e di salvare dalla discarica telai e componenti riutilizzabili dando loro nuova vita.

L’Ambasciatore dell’Appennino

La prima fascia di Ambasciatore dell’Appennino, il riconoscimento assegnato da Legambiente a quanti si sono distinti nell’attività di presidio e promozione di questo fragile territorio, è andata a Giovanni Paolo Maggioni, presidente della ASD Cinghialtracks, per l’impegno nell’opera di mantenimento e pulizia dei sentieri della riserva naturalistica dell’Adelasia, una delle perle dell’Appennino ligure.

Le tappe del Tour

Ecco le tappe concluse. Dopo quella inaugurale ad Altare (SV), Appennino Bike Tour ha proseguito la corsa il 22 giugno a Rossiglione (GE) e Ronco Scrivia (GE), il 23 giugno a Brallo di Pergola e Bardi (PR), il 24 giugno a Corniglio (PR) e Ventasso (RE), 25 giugno a Lama Mocogno (MO) e Gaggio Montano (BO), 26 giugno a Barberino del Mugello e Pratovecchio Stia (AR), il 30 giugno a Citerna e Gubbio.

Le tappe da affrontare.1 luglio ad Assisi e Cerreto di Spoleto (PG), il 2 luglio ad Arquata del Tronto (AP) e ad Amatrice (RI). Il 3 luglio tappa in Abruzzo a San Demetrio Ne’ Vestini (AQ) e a Caramanico Terme (PE) e il 4 luglio a Rivisondoli (AQ). Il 5 luglio a Guardiaregia (CB) e Pietrelcina (BN), il 6 luglio a Guardia Lombardi (AV) e Muro Lucano (PZ), il 7 luglio ad Abriola (PZ) e Pietrapertosa (PZ), l’8 luglio a Roccanova (PZ) e San Severino Lucano (Pz).

Sempre a luglio Appennino Bike Tour proseguirà la sua pedalata lungo lo Stivale facendo tappa il 13 luglio ad Orsomarso (CS) e Sant’Agata di Esaro (CS), il 14 luglio a San Benedetto Ullano (CS) e Aprigliano (CS), il 15 luglio a Taverna (CZ) e Amaroni (CZ), il 16 luglio a Fabrizia (VV) e Santa Cristina D’Aspromonte (RC). Tappa poi in Sicilia il 17 luglio a Scilla (RC) e il 18 luglio a Monforte San Giorgio (ME) e Antillo (ME), il 19 luglio a Montalbano Elicona (ME) e a Bronte (CT, il 20 luglio a Capizzi (ME) e a Petralia Sottana, per poi concludere il suo viaggio il 21 luglio ad Alia (PA).

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.