Bello, bellissimo avere i riflettori puntati durante il Giro d’Italia. Ma nei luoghi che a maggio ospiteranno la kermesse si va in bici sì o no? Come ci si muove abitualmente? Durante la settimana la bicicletta giace in cantina a vantaggio di auto, moto e scooter oppure ‘si fa il fioretto’ dei buoni propositi e ci si muove a due ruote lente? Viaggio nelle Città del Giro attraverso Opinioni Incluse, rotocalco in streaming del piccolo blog Vitadueruote,. Portiamo insieme a favore di (web)camera i referenti per la ciclomobilità di alcune tra le tante città che ospiteranno il Giro. Quarta e ultima tappa a Napoli.

Napoli sarà pure ‘na carta sporca come canta il sommo Pino Daniele, ma c’è fermento e arriva proprio da basso, lì dove ti aspetti di vedere solo auto e scooter, non andamento lento.. per dirla alla Tullio De Piscopo. Mai abbondare di riferimenti e luoghi comuni, ma come poter resistere davanti a una città così? Lo chiedo a Luca Simeone di Napoli Pedala e alla professoressa Laura Saffiotti, pasionaria del Bike To School.

E per chi non ama Napoli né i suoi colori, nella mezz’oretta di trasmissione sono andati in scena scorci e panorami mozzafiato, ma soprattutto ‘Il Giro d’Italia a modo nostro’ (ricalcandoil percorso che sarà) e la Vulcanica. Il tutto ottimamente corroborato da procolino e caffè (vero) per tutti!

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.